un mostro dentro…

C’è una esperienza che dolorosamente appartiene in maniera singolare alla nostra umanità, che ne costituisce quasi un tratto identitario, una sorta di “marchio di fabbrica”, iscritto profondamente nel DNA di ogni persona. E’ l’emozione della paura.
E’ purtroppo un bene troppo spesso in commercio, roba a basso costo, accessibile a tutti; alla stregua di sorella morte non fa differenza di sesso, razza o ceto sociale, è compagna discreta ma prepotente della vita di ognuno, sa scegliere i tempi giusti per entrare in scena, quasi avesse un innato senso per il “coup de theatre”.
Quando bussa alla porta ha una pretesa insana di invadere la vita, un po’ come fa un fiume quadro straripa: non si preoccupa se incontra case o colture, scuole o abitazioni…corre corre corre e occupa ogni spazio disponibile, ogni angolo asciutto, ogni campo seminato. Così la paura diventa un ospite ingombrante, fastidioso, di quelli che puzzano già dal primo minuto. Essa ti mette all’angolo, ti sottrae la tua vita come farebbe un ladro con la sua preda.. resti immobile, incapace di muovere un solo passo, inetto e basito, senza il coraggio di alzare un occhio o di proferire un semplice sussurro..toglie il fiato, anzi spesso, questa carogna, ti regala un respiro innaturale, agonico, che poco ha di umano..
A ciascuno di noi sono serviti anni e molto impegno (nostro e da parte di genitori, insegnanti, educatori ed amici) per maturare un relazione fiduciosa con il mondo che viviamo.. abbiamo investito molto per riconoscere l’attendibilità delle cose che ci stanno accanto, della loro affidabilità, del fatto che il mondo sia una casa abitabile e non un deserto ostile. La paura ha il piglio di rompere quell’alleanza così faticosamente costruita tra noi ed il Mondo, genera una sorta di percorso regressivo, a motivo del quale tutto va riconquistato, con una battaglia giornaliera corpo a corpo, metro dopo metro…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...