Caro Babbo Natale, quest’anno niente doni

Caro Babbo Natale, scusa per il breve preavviso ma volevo informarti che quest’anno non voglio altri regali. So che ti sembrerà una richiesta un po’ strana e controcorrente, ma mi sono giusto accorto che per quest’anno ne posso fare a meno.

Devo confessarti che in questi ultimi mesi la Vita è stata particolarmente generosa con me. Ha messo sulla mia strada gente un po’ particolare e talvolta fuori dal comune. Ho incontrato gente che ha affrontato grandi difficoltà con enorme coraggio. Lo sai Babbo, quando la vita si impegna, sa essere davvero tosta e la sua mano un poco greve. Questa gente, gente normale, senza titolo e particolare caratura,  si è mostrata docile e caparbia, obbediente e ostinata, pronta ad iniziare una combattimento corpo a corpo contro le avversità che hanno trovato sul proprio cammino, uscendone vincitori e a testa alta. E’ sorprendente scoprire quante gente di tale stoffa trovi in giro; gente ordinaria ma dalla grande forza, umile ma di fiera dignità.

Ho conosciuto poi gente con un cuore grande e disponibile,  capace di aprire, anzi spalancare, la propria esistenza agli altri, gente che si interroga, che sa farsi mettere in discussione e talvolta in crisi…gente per cui la sensibilità non è uno spot dei Baci Perugina, ma capacità di lasciarsi coinvolgere con i drammi e la vita delle persone.  Ti sorprenderesti anche tu, Caro Babbo, se sapessi quanta gente così incontri sul treno, per strada, in ufficio, in piazza.. purtroppo è gente che non ama girare con un distintivo appeso alla giacca, è gente schiva, che vive un certo pudore per i propri sentimenti.

La fatica è che li devi un po’ andare a scovare..stanno lì, dietro il volto anonimo di un collega, dietro la faccia antipatica del vicino di casa, nascosto dietro gli occhiali di chi non ti aspetti e che non immagineresti. Accidenti! Perché questa benedetta gente non si da un po di tono, non si lascia individuare, non si posiziona un po’ meglio nella vetrina della vita? tutto sto anonimato è un po’ fastidioso..

Va beh, per farla breve; caro Babbo Natale, quest’anno mi sono trovato un po’ troppi regali sotto l’albero della mia vita.. quindi, per quest’anno io passerei la mano, se non ti offendi… Ti confesso una cosa, caro Babbo: il dono più bello è quello che non ti aspetti, quello che ti lascia a bocca aperta perché eccede le tue aspettative; sono quei doni che la Vita è capace di nascondere tra le sue pieghe complicate, nei sussulti dell’esistenza, nei riverberi del Mistero, nell’ordinarietà delle cose che fanno parte della nostra vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...