occhi aperti

C’è un dettaglio nel Vangelo di oggi che mi ha colpito: generalmente l’attenzione del lettore è catturata dal gesto prodigioso di Gesù che trasforma l’acqua in vino e che senza dubbio costituisce il cuore del racconto di Giovanni. Ciononostante tutto ha inizio perché qualcuno, durante i festeggiamenti nuziali, non chiude gli occhi, ma , anzi, li mantiene ben aperti.

Maria, la Madre del Maestro di Nazareth, è la sola ad accorgersi che qualcosa non funziona… chissà quanto altri invitati c’erano a tavola, eppure lei sola si rende conto di questo imprevisto; il suo poi non è uno sguardo disinteressato ma partecipe: coglie che quanto accade la interpella in prima persona. Non dice “ci penserà qualcun altro, io sono solo una ospite”. L’assenza del vino diventa una fatto che la riguarda, a tal punto da muoversi ed agire. Questo interesse assume poi la forma del coinvolgimento, del Figlio e dei servitori; non ritiene di poter fare tutto da sola ma crea una rete di interesse intorno al bisogno, provocando anche altri ad una risposta.

Se è vero che ogni grande uomo ha sempre una grande donna alle spalle, Maria si presenta, pur dalla quinte del racconto, come la vera “regista” di questo interessante episodio; è lei che mette in moto la scena, indirizza i protagonisti, stimola gli attori, orienta l’azione. Senza protagonismo o voglie da copertina, Maria si presenta come colei che ha occhi aperti sulla propria esperienza, capace di leggere i fatti che le capitano, sentendosene partecipe e corresponsabile. Maria è donna che vive il proprio tempo con profondità e attenzione; non si contempla l’ombelico, non si rifugia in visioni rarefatte, non fugge dalla quotidianità; è donna concreta e di buon senso, capace di vivere il momento con passione e disponibilità.

Benedette queste donne dai sensi vivi, dal cuore intrepido, dalle mani operose, dalla mente lucida e riflessiva. Benedette le donne che, nelle nostre case, vivono con questo stile di perenne inquietudine e di solerte attesa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...