fedeli alla carne…

Vi scongiuro, fratelli, restate fedeli alla terra e non credete a quelli che vi parlano di speranze ultraterrene! Sono degli avvelenatori, che lo sappiano o no. Sono spregiatori della vita, moribondi ed essi stessi avvelenati, dei quali la terra è stanca: se ne vadano pure! Una volta il sacrilegio contro Dio era il sacrilegio più grande, ma Dio è morto, e sono morti con Dio anche quei sacrileghi. Commettere sacrilegio contro la terra è ora la cosa più spaventosa!” (Nietzsche, Così parlò Zarathustra )

Il grande Nietzsche possiede sempre una irruenza comunicativa che si impone, che affascina ed ispira. Che tu sia o meno d’accordo con le sua parole, esse tuttavia giungono sempre a destinazione, non si fermano a metà strada, non accarezzano l’anima, semmai arrivano come uno schiaffo, un pugno che desta dalla sonnolenza e dal ripiegamento.

Amo molto questo suo appello a “restare fedeli alla terra”: è intrigante ed, in una certa misura, molto veritiero. La terra, la nostra carnalità fisica e materiale è qualcosa a cui dobbiamo restare fedeli, è un maestro a cui dobbiamo imparare ad obbedire. Coloro che volgono il proprio sguardo solo verso mondi ultraterreni, ignorano la potenza rivelativa che scorre nella nostra Carne, il mistero della Vita che è inscritto in essa, la trama di Mistero che accompagna il suo esistere. Restare fedeli alla terra è assumere lo sguardo del Figlio che in ogni cosa è capace di cogliere una dimensione filiale, l’impronta del Padre, l’appello all’Oltre. C’è di più in queste povere membra, in questi corpi destinati alla morte, in questa carne che pulsa e vibra…

Oso un accostamento certo audace, forse blasfemo….

No! No!
Lontano da noi pensare che Dio
abbandoni a una definitiva distruzione la carne,
opera delle sue mani,
capolavoro della sua attività, custodia del suo respiro,
regina di tutta la creazione, ereditiera della sua liberalità,
sacerdotessa della sua religione, soldato della sua fede,
sorella di Cristo.”
(Tertulliano, Sulla resurrezione della carne, IX)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...