girare a vuoto

Qualche volta le tue giornate assomigliano a quelle grandi automobili da corsa che hanno grandi ruote: accelerano, accelerano, fanno un gran fracasso, alzano un sacco di fumo, fanno molta impressione ma, ahimè, non si muovono di mezzo centimetro. Ti pare di fare enormi sforzi, di metterci impegno e determinazione al lavoro, in famiglia, con le persone, ma hai sempre l’amara sensazione di restare fermo dove sei, perché le tue ruote non fanno presa sul terreno, non generano trazione né provocano alcun movimento.

Vi è una percezione di inutilità per quello che fai, il senso di un “fallimento alla partenza” che ti rende disfattista e sfiduciato fin dall’inizio. La sensazione triste è che questa delusione diventa contagiosa; come una erbaccia infestante invade il giardino che stai curando. Rischia di diventare una amarezza di fondo che getta tonalità fosche su ogni cosa: un progetto lavorativo, una attenzione educativa, un interesse per gli altri… tutto diventa “fatica sprecata”, un inutile dispendio di energie…

Allora forse è il momento di tornare nel giardino, di lasciarsi educare dalla sua esigente scuola. È tempo di riapprendere l’antica arte dell’agricoltore che esce a seminare con la speranza del raccolto ma senza alcuna pretesa verso la natura. Egli sa che la generosità del seme dipenderà principalmente dalla sua qualità intrinseca, dalla bontà della terra e dalla abbondanza delle piogge. Egli, come dice il vangelo, “è come un uomo che getta il seme nella terra; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce; come, egli stesso non lo sa. Poiché la terra produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga. Quando il frutto è pronto, subito si mette mano alla falce, perché è venuta la mietitura”.

Il seminatore ha imparato ad affidare il suo seme alla terra nella fiducia che la terra stessa possa restituire, a tempo debito, il desiderato raccolto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...