Riforme

“Certamente è legittimo dissentire dal contenuto della legge costituzionale, ma non appare accettabile che coloro che intendono far prevalere il NO al referendum, in particolare le forze che si sono impegnate solennemente a realizzare le riforme e le hanno anche votate, si sottraggano alla responsabilità di indicare al paese cosa intendono fare dopo quell’eventuale esito referendario. Non possono bastare risposte semplicistiche, del tipo “una soluzione si trova sempre, in politica i vuoti si riempiono”. Occorrono precise risposte a interrogativi imprescindibili: come intendono superare la crisi costituzionale derivante dal bicameralismo paritario? Riproporrebbero subito dopo riforme costituzionale? Quali? (…)

Quanto alla legge elettorale, con la vittoria del NO l’Italicum dovrebbe essere cambiato (non potendosi neppure estendersi al Senato in quanto i due corpi elettorali diversi potrebbero produrre esiti opposti). Si dovrebbe formare un nuovo esecutivo, probabilmente solo di scopo, al fine di rifare in pochi mesi le leggi elettorali delle due Camere. Ma di grazia, quali? il Mattarellum? Il doppio turno di collegio? E quali forze politiche dovrebbero approvarli? Oppure la proporzionale per entrambe le Camere? E, quale che fosse il sistema elettorale, come si potrebbe evitare che dalle nuove elezioni non emerga alcuna maggioranza o emergano solo maggioranze raccogliticce, soggette ad una cronica instabilità ed incapaci di affrontare i grandi problemi interni ed internazionali ?”

Rilancio questa pacata e lucida riflessione (QUI) di Peppino Calderisi pubblicata il 13 Luglio su Il Foglio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...