Miriam

Che i figli crescono è una banalità ma ci sono momenti in cui questa crescita ha del sorprendente…Già perché ti accorgi che la crescita non è mai un processo graduale e lineare, che avviene sempre un passo alla volta, dolcemente, ma prevede dei balzi, dei salti bruschi e repentini. È un po’ quello che è successo a Miriam questa estate: in pochi mesi me la sono vista “esplodere” tra le mani, un cambiamento ed una maturazione davvero inaspettata.

La differenza la cogli nel modo un po’ spavaldo con cui affronta la realtà; le titubanze e le insicurezze infantili stanno pian piano lasciando il posto ad una grinta tutta adolescenziale, una tonicità ed una voglia di vivere tipica di chi si sta aprendo alla vita e vuole assaporarne il gusto fino in fondo. La determinazione che talvolta mette nelle esperienze è sorprendente: la vedi impegnata nelle cose che le interessano con grande energia e passione. La cosa che mi lascia basito è la capacità che ha maturato di gestire ansie e pressioni: riesce a mantenere il “sangue freddo” anche quando la situazione attorno si fa calda, quando le aspettative aumentano e la tensione da prestazione si fa palpabile.

Amo questa acquisita femminilità che le appartiene, quella gestualità e stile dal sapore creativamente materno e femminile. Sono i piccoli dettagli che mi affascinano: i sorrisi, l’espressività del viso, la gestualità delle mani, la postura del corpo… tutti elementi che tradiscono una nuova consapevolezza di se stessa ed un senso acquisito della propria individualità.

Il vestire diventa poi il luogo in cui questa personalità trova il suo naturale palcoscenico: anche in questo caso non trovi un apparire prepotente ed eccessivo; piuttosto cogli una figura che, nel complesso dei mille dettagli, appare nuova e cambiata: come sempre l’immagine che diamo di noi è frutto della cura di mille particolari e molte sfumature, è la percezione del tutto che colpisce, che affascina e intriga.

Una cosa che invece ha mantenuto dalla età infantile, anche se decisamente arricchita dalla nuova fase di crescita, è la sua straordinaria sensibilità con le persone: Miriam ha sempre avuto un naturale predisposizione per la relazione, un innato atteggiamento di cura che la anima e che la porta a vivere una bella ricettività verso chi le sta accanto. È gratificante vedere come questa “predisposizione genetica” si è ora ammantata di una dolcezza femminile tutta sua, da un tocco personale originale e prezioso.

Miriam mi ricorda davvero quei boccioli di fiore che si stanno lentamente aprendo: intuisci la promessa che contengo, inizi ad odorare il dolce profumo che emanano, resti ammirato dalla tenerezza dei petali e dal fascino del cambiamento. La Vita sta emergendo in maniera decisa e dolce, prepotente e delicata… è la Meraviglia dell’esistenza che nuovamente si ripete e teneramente si rinnova.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...