Imprevisti e probabilità

Per chi, come me, vive la ripetitività come un piccolo guscio grazie al quale proteggersi dalle insicurezze e dalle ansie della vita, l’esperienza del viaggio è un’occasione che definirei ‘terapeutica’: impari, anzi sei costretto, a gestire gli imprevisti e le causalità con una frequenza ed una intensità che raramente ti capitano nella vita di tutti i giorni.

Puoi avere programmato tutto il percorso nel dettaglio ma quando parti non sai mai cosa ti accadrà: c’e’ sempre una buona dose di incertezza che devi gestire ed affrontare. Ti abitui così che esiste una direzione di marcia, un senso di fondo, ma le singole tappe sono continuamente soggette ad aggiustamenti, modifiche e correzioni. Troppe sono le variabili che non controlli e alle quali non puoi far altro che adattarti: una strada chiusa, una coda imprevista al museo, la stanchezza, il traffico e mille altri piccoli accidenti che rendono il viaggio una occasione unica ed irripetibile.

Viaggiare comporta allora esporsi al rischio dell’incontrollabile, di ciò che non puoi quantificare o preventivare: significa partecipare ad un gioco le cui regole non sono note a priori ma si definiscono un po’ cammin facendo.

Il viaggio educa ad una pianificazione attenta ma flessibile: programmi tempi e luoghi con cura ma sai che tutto potrebbe venire sovvertito in un batter d’occhio. Viaggiando non ti puoi permettere la rigidità; solo un approccio flessibile ti ripaga dello sforzo compiuto, solo un atteggiamento accondiscendente ti consente di proseguire nel cammino

Sì, tutto sommato credo che il viaggio sia un buon allenamento per affrontare la vita con una meta chiara in testa ma senza integralismi e rigidità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...