saper separare

Questo mio articolo è stato pubblicato sul numero di settembre di LodiVecchioMese:   Un uomo saggio ed acuto una volta mi fece notare che la prima tentazione di Adamo ed Eva nel giardino terrestre non fu il mangiare l’albero del bene e del male ma l’insinuazione di una insidiosa semplificazione. Infatti come ci racconta il libro di Genesi “Il serpente era il più astuto di … Continua a leggere saper separare

dalla pianura…

“Quando vi separate dall’amico non rattristatevi: la sua assenza può chiarirvi ciò che in lui più amate, come allo scalatore la montagna è più chiara della pianura” Questo pensiero di Gibran mi è tornato alla mente in questi giorni in cui ricordiamo i sei mesi dalla morte di Marco. È proprio così: il tempo ti dà la possibilità di apprezzare alcuni aspetti che non avevi … Continua a leggere dalla pianura…

gli occhi azzurri di Daryna

Daryna ha due occhi vivaci ed azzurri ed una grande voglia di vivere. I suoi occhi hanno una particolare profondità, che manifesta un animo bello e ricco, una interiorità variegata e feconda. Il suo sguardo, il suo modo di osservarti non sono mai passivi o disinteressati ma sempre animati da una dolcissima vitalità. Capisci che ti osserva, che è lì con te, che partecipa delle … Continua a leggere gli occhi azzurri di Daryna

prossimo passo

Il vecchio si chiamava Beppo Spazzino. Aveva di sicuro un altro cognome ma, dato che di mestiere era spazzino e che tutto lo chiamavano così, anche lui aveva deciso che quel cognome gli stava bene. [….] E faceva il suo dovere volentieri e a fondo. Sapeva che era un lavoro assai necessario. Quando spazzava le strade andava piano ma con ritmo costante: ad ogni passo un … Continua a leggere prossimo passo