baciati dallo stesso sole

Stamattina in treno mi si è seduta accanto una bella famigliola: mamma, papà e ragazzino sui 4/5 anni. I genitori, due ragazzi giovani sulla trentina, non erano di origine italiana: la mamma, una donna imponente e paffuta, indossava il tipico foulard arabo che avvolgeva un viso dolcissimo e solare: quei volti luminosi, che sprizzano vita e calore, che ti mettono subito di buon umore, come fosse un sorriso che la Vita ti sta dedicando all’inizio della giornata.

Il papà era un ragazzo giovane dai lineamenti delicati, un viso vivace e due mani callose che tradivano una operosità concreta e materiale. Il padre, in piedi per lasciare posto a sedere alla famiglia, scambiava alcune parole sottovoce con la moglie, in arabo (almeno credo) ed in un italiano un poco stentato. Appena saliti la mamma ha aperto la capiente borsa che portava con sé e ha consegnato al piccolo un biscotto per il viaggio, il tutto con una grazia ed una dolcezza che affascinava.

Viaggiare accanto a loro mi ha comunicato un senso di gioia e di serenità: sì, erano una famiglia serena, probabilmente non molto abbiente, ma ricca di amore reciproco, di cura e di affetto.

Mi è venuto da pensare a quanto questa famiglia, in fondo, assomigliasse alle mille famiglie che conosco: la stessa cura per il figlio, lo stesso affetto reciproco, quelle piccole attenzioni che si cerca di scambiarsi, quegli sguardi di intesa, quelle parole sussurrate ma che raccontano un mondo, quei gesti ordinari ma profondi e veri.

Sono sceso dal treno con la netta convinzione che quella famiglia avesse in comune con la mia molto di più di quello che apparentemente ci potrebbe distinguere: sono persuaso che la lingua, la provenienza geografica, la religione, le abitudini siano un piccolo dettaglio se paragonato alla medesima passione per la vita che entrambi condividiamo.

Essere uomini, essere fatti di carne e spirito, provare amore e compassione, percepire la medesima ruvidezza della realtà, respirare la stessa aria, essere baciati dallo stesso sole ci rende simili, vicini, prossimi. Ci rende fratelli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...