non siamo nulla

Quando la morte ci passa accanto, e lo fa di frequente, maturi pian piano la consapevolezza che essa appartiene alla quotidianità della vita, alla sua corsa naturale. Non che te ne abitui o che la trovi sopportabile, certo che no. Solo la senti meno straniera, meno estranea al pulsare della vita che ti batte dentro. Inizia a diventare un ospite indesiderato ed inopportuno, ma pur sempre un ospite; da tenere alla larga, da negarsi quando suona alla porta ma comunque presente, come quei parenti fastidiosi che ti vengono a trovare per le feste: puoi sperare fino all’ultimo che rimandino la visita ma alla fine non ti puoi rifiutare di aprire la porta di casa.

Giungi così dolorosamente alla consapevolezza che il vero miracolo è la tua vita, il fatto che tu sei qui, che il cuore batte incredibilmente nel petto, con un ritmo affidabile. Ti sorprendi di esistere, di permanere nel tempo, di ascoltare il suo scorrere sulla tua pelle e ciononostante esserci, presente a te stesso e agli altri.

La morte ci rivela lo stupore dell’esistenza, della nostra esistenza, per ciò che proviamo e sentiamo; ci fa consapevoli che non siamo “nulla”, che l’essere è cosa meno ovvia di quanto pensiamo e che la esperienza di esserci è la meraviglia suprema della nostra coscienza.

***

Il tempo dello scavo

“In questo periodo alcuni problemi fisici mi rendono difficile concentrarmi e scrivere. A parte pochi momenti, che sto dedicando alla conclusione di un libro a cui tengo, sento di non avere le forze psico-fisiche.

Sono momenti in cui bisogna scavare dentro, cercare nella nudità con quella che Arturo Paoli definiva “la pazienza del nulla”. Non grandi pensieri, ma piccoli frammenti, scaglie d’oro da setacciare in tutta la nostra sabbia.

Siamo povera cosa, ma la nostra fragile umanità è la pasta in cui Dio ha deciso di depositare il lievito del Regno.” (CHRISTIAN ALBIN – Crema 1973 – 2017)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...