giornate di pioggia

Amo le giornate di pioggia intensa, proprio come questo weekend ci ha regalato. Amo sentire la pioggia che bagna ogni cosa, quell’atmosfera un po’ cupa, triste e quasi malinconica, che la pioggia porta con sé. Tutto è avvolto da un manto velato di tristezza, di lentezza e di silenzio. Mi rilassa il ticchettio delle gocce che cadono in giardino, il suono sordo delle auto che solcano le strade invase dall’acqua; è bello camminare imbacuccati sotto l’ombrello, schivando le pozzanghere, accelerando il passo e lanciando veloci saluti a quelli che incontri.

La cosa più bella è potersi regalare un pomeriggio di pioggia sul divano, in compagnia di un bel libro: la casa silenziosa, il suono della pioggia fuori, la malinconia che ci fa compagnia, i pensieri che danzano liberi nella testa ed i ricordi che riaffiorano intensi e taglienti. La pioggia che cade mi dà un senso di introspezione, di raccoglimento e di meditazione: l’ambiente esterno poco vivace ti porta a cercare ospitalità nell’intimo della tua anima, nel calore dei tuoi pensieri, nell’abbraccio delle tue emozioni. Vivo le giornate di pioggia come fossero delle piccole soste nella corsa della vita, delle pause concesse al ritmo frenetico delle cose, delle sospensioni grazie alle quali ti metti in ascolto di quello che ti accade dentro, delle tue tristezze e delle tue fatiche.

Sono occasioni benedette queste: è come se la natura, silenziando e avvolgendo di pioggia quanto ci circonda, ci invitasse a prestare attenzione e cura ad un altro mondo, ad altre parole, ad altri eventi, che non accadono sul palcoscenico luminoso dell’esteriorità, ma nell’angolo più buio e silenzioso dell’anima. Sì, la natura ci educa a variare il nostro ascolto, a cambiare interlocutore, a sintonizzare i nostri sensi su nuove frequenze. La pioggia amplifica i nostri sensi, espande il nostro sentire, dirotta la nostra attenzione e la nostra sensibilità verso quel mondo che rischierebbe di restare un poco sottotraccia, inascoltato, muto ed invisibile.

La pioggia ci instilla sensazioni diverse, forse meno roboanti ed assordanti, ma certamente altrettanto vitali ed intense, indispensabili per la nostra umanità. Grazie ai giorni di pioggia la natura ci prende per mano e ci conduce altrove, verso luoghi così intimi eppure è così sconosciuti, in atmosfere abitate da una semioscurità, a cui i nostri occhi sono poco abituati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...