guarda!

Di fronte alla preoccupazione per il domani, che ci fa chiudere gli occhi per la paura di cosa potrebbe succederci, il Vangelo di domenica scorsa ci invitata fare il gesto esattamente opposto: spalancare i nostri occhi sul mondo.

Se l’angoscia è quel sentimento che ti fa temere il futuro e, per questo, ti obbliga serrare gli occhi, quasi fossi su delle montagne russe, la fiducia la si acquista tenendo ben aperte le pupille sulle cose che stanno attorno.  Sì, perché coloro che sanno “guardare”, e non solo vedere la realtà, sapranno accorgersi che la Vita è cosa talmente abbondante e copiosa che può permettersi il lusso di vestire i fiori del campo che oggi ci sono e domani appassiscono. Scoprirebbero che la Vita è così generosa che sa prendersi cura del più inutile passerotto, elargendo a piene mani quanto è necessario per la sua sopravvivenza. La Vita è capace di accudimento verso chi le si affida, sa nutrire e vestire coloro che si abbandonano alle sue premure. Il tutto secondo i suoi tempi, che molto spesso non coincidono con i nostri…

Supereremo l’angoscia per il domani non quando avremo tutto sotto controllo o quando avremo pieno possesso delle nostre doti e capacità ma quando abiliteremo i nostri occhi a contemplare la competenza originaria della Vita, che è talmente munifica da accudire ogni vita, fin la più inutile e nascosta. Ecco allora che lo sguardo pieno di stupore sa trasformarsi in un gesto di affidamento e di fiducia verso quel Mistero che tutto contiene e sostiene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...