sforzo

Ci sono giorni in cui la cura verso le persone ci costa fatica ed impegno. In altre giornate il prendersi cura viene spontaneo, come un fatto naturale e sereno; certi giorni invece essa mostra i tratti del logoramento e del sacrificio.Forse questi sono proprio le occasioni in cui misuriamo il nostro amore per gli altri, in cui mettiamo sotto verifica la nostra scelta di essere “per” qualcuno.

È facile donare quando tutto appare bello e sereno, fluido ed immediato; quando la motivazione e l’entusiasmo sostengono il tuo movimento e la tua scelta. Più arduo è farlo quando di spontaneo non c’è nulla, quando la voglia ti spingerebbe a ritirarti, a desistere, a rinunciare. È questa fatica che ti spinge a riappropriarti della scelta fondamentale della tua esistenza, di quello che la Vita ti ha portato a scegliere con generosa dedizione e che adesso chiede di essere accolto ed accettato come ascesi, come lotta, come sforzo.

La sfida è tutta qui: accettare lo sforzo come una componente irrinunciabile di ogni legame. Lo sforzo non è il segnale che il legame è debole o fragile; vivere lo sforzo non è “fingere” né “forzare” un legame. Accettiamo il sacrificio perché onoriamo ogni nostro legame e ne riconosciamo la serietà ed il valore.  Esso è talmente importante che vogliamo sottrarlo alla mutevolezza delle voglie, dei caprici e delle circostanze. “Sforzarsi” di amare qualcuno non è una ipocrisia, non rende il nostro gesto meno autentico e vero… tutt’altro…

E’ ammettere, prima di tutto a noi stessi, che ogni scelta libera comporta sempre delle conseguenze necessarie… così è nella vita, così è nei nostri legami…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...