eureka!

Il mio professore di meccanica razionale diceva che si sorprendeva e si meravigliava sempre quando riusciva a comprendere qualcosa di nuovo. Sosteneva, con grande saggezza, che l’esperienza del non capire era per lui talmente quotidiana e familiare che, per contrasto, erano motivo di stupore quelle rare volte in cui riusciva ad afferrare qualcosa, ad appropriarsene interamente e pienamente. Di fronte al miracolo della conoscenza, egli … Continua a leggere eureka!

al guinzaglio…

Il senso di responsabilità che proviamo verso gli altri può essere un sentimento ambivalente: se da una parte esso esprime la cura e l’attenzione che sentiamo per gli altri e l’affetto che ci lega a loro, dall’altro esso rischia di nascondere una volontà di controllo e di potere che può essere subdola. Infatti talvolta il senso di cura e di premura che sentiamo per coloro … Continua a leggere al guinzaglio…

terre di mezzo

Frequento le stazioni ferroviarie tutti i giorni, dal momento che vado a lavorare in treno. Vi passo brevi momenti quando scendo e forse qualche attimo in più in attesa del treno di ritorno. Ci incontri gente normale, un po’ di tutte le razze e tutti i censi: operai, immigrati, impiegati, studenti… capita anche qualche uomo d’affari.  In fondo le stazioni ferroviarie sono dei luoghi molto … Continua a leggere terre di mezzo

quando la vita prende il sopravvento

Elisa ha 21 anni ed un promettente futuro come calciatrice professionista. Milita nel Brescia, due scudetti nella serie A e la vittoria della Coppa Italia, più una brillante prestazione in Champion League. È ormai entrata anche nel giro della nazionale femminile, insomma una carriera ormai affermata e rosea. Scrive sul sito del Brescia una lunga lettera (QUI) in cui comunica che sceglie di mollare tutto … Continua a leggere quando la vita prende il sopravvento

imparare a diventare strabici

Oggi lascio volentieri la parola al mio amico Andrea con QUESTO VIDEO. E’ un tipo un po’ folle e un po’ visionario che ha creato un incredibile rete di solidarietà e accoglienza. Alla sua “follia” si è infatti associata la “follia” di molte altre persone che sono cadute nella sua rete, lasciandosi interpellare dal suo coraggio e dai bisogni delle persone … Come scriveva don … Continua a leggere imparare a diventare strabici

i bravi insegnanti inciampano

“Un bravo insegnante, raccontava una volta un grande psicoanalista come Moustapha Safouan, si riconosce da come reagisce quando, salendo in cattedra, gli capita di inciampare. Cosa saprà fare di questo inciampo? Ricomporrà immediatamente la sua immagine facendo finta di nulla? Rimprovererà con stizza le reazioni divertite dei ragazzi? Nasconderà goffamente il suo imbarazzo? Oppure prenderà spunto da questo imprevisto per mostrare ai suoi alunni che … Continua a leggere i bravi insegnanti inciampano