come un diamante unico

La cura è sempre qualcosa di particolare, di locale, di individuale. Essa vive di una dinamica di elezione, in nome della quale la persona destinataria della nostra cura è assunta come un dato radicalmente originale ed unico, un piccolo capolavoro, un pezzo irripetibile. E tutto questo indipendentemente dalla qualità umane e morali della persona. Voglio dire che la sua incomparabilità non nasce da doti del … Continua a leggere come un diamante unico

la fatica di mettere al mondo

Chi è genitore o gioca con serietà e profondità il suo ruolo di educatore conosce il dolore delle generazione. Non mi riferisco solo alla sofferenza della nascita, di quei primi istanti in cui il bambino viene alla luce: quello è solo il primo di una lunga ed interminabile sequenza di momenti in cui la dinamica del generare è accompagnata da fatica a dolore. L’esperienza del … Continua a leggere la fatica di mettere al mondo

lasciarsi impastare

Dedicato a Matteo Le persone cambiano, crescono, maturano. O forse sarebbe meglio dire che la Vita ci cambia, ci foggia con la sua mano a volte greve, altre volte dolce e tenera. Sono le esperienza che ci fa fare, le persone che mette sulla nostra strada, i sentimenti che ci suscita nell’anima, anche le fatiche e le sofferenze che segnano il cammino. Tutto questo appartiene … Continua a leggere lasciarsi impastare

rendersi inutili

Non se vi è mai capitato con un figlio, un nipote o un figlio di amici di insegnare ad andare in bicicletta. È un passaggio sempre molto atteso dai piccoli ma carico anche di ansia da parte dell’adulto che partecipa a questa esperienza di iniziazione.  Vi è una gradualità nell’insegnamento che occorre rispettare, pena il fallimento del tentativo. Dopo aver spiegato come stare saldamente sulla … Continua a leggere rendersi inutili

l’abisso che ci divide

A volte mi chiedo se amare qualcuno non significhi proprio patire con struggente dolore il senso dell’abisso che vi divide, di quella radicale diversità che abita la vostra relazione, quell’abisso che separa la tua vita dalla sua, il tuo modo di sentire dal suo. Amare qualcuno a volte ha poco a che fare con il romanticismo dei baci perugina, con quel sentimento di attrazione, emulazione, … Continua a leggere l’abisso che ci divide

una scia di profumo

L’amico, quello vero, lo riconosci quando se ne va, quando da lui ti separi, quando ti commiati da lui dopo averlo incontrato. Parrà strano ma secondo me sono in quegli attimi che comprendi a fondo la profondità del vostro legame e la preziosità della relazione. L’amico vero ti lascia in bocca un “sapore” strano, che distingui immediatamente: è un misto di malinconia ed appagamento. Senti … Continua a leggere una scia di profumo

Telemaco e suo padre

Sono finiti i tempi delle paternità dure, rocciose, autoritarie e monumentali. Ciascuno di noi ha fatto l’esperienza della paternità (qualcuno come padre, tutti sicuramente come figli) e ha riconosciuto che l’immagine del padre-padrone è qualcosa che appartiene ad un passato che non c’è più. Era il tempo delle tradizioni forti ed autorevoli, quelle nelle quali il senso della vita e delle cose veniva trasmesso da … Continua a leggere Telemaco e suo padre